nelle Valli dell'Antola Nel cuore dell'Appennino Ligure....

 

VALLI DELL'ANTOLA: ESPERIENZE ED EMOZIONI NELL'ALTRA LIGURIA

Nel cuore dell'Appennino Ligure c'è un angolo di paradiso a due passi dalla costa che ha conservato intatte le sue bellezze naturali, la storia, le tradizioni ed oggi si propone, con la sua accoglienza, a chi progetta una vacanza densa di esperienze nella natura, nella storia e nelle attività  outdoor.

Sono le Valli dell'Antola, segnate dal corso del Torrente Scrivia e del Fiume Trebbia, ricchi di acque fresche e pulite che sono il paradiso dei pescatori, ubicate in quella fetta di Liguria che confina con il Piemonte e l'Emilia.

Da noi potete arrivare facilmente da Genova, da Milano attraverso l'A7, da Piacenza lungo la Strada Statale 45 della val Trebbia: troverete l'antico mondo contadino, con le sue memorie e le sue tradizioni secolari, avrete a disposizione il Parco Naturale dell'Antola, ricco di flora e fauna, percorso da centinaia di km. di sentieri che vi porteranno, fra boschi e valli, su su fino ai pascoli ed ai crinali dei monti, da cui potrete godere panorami infiniti che spaziano dalla Corsica e dal Mar ligure fino alle Alpi occidentali e centrali, dominate dalle moli del Monviso e del Monte Rosa, che nelle giornate più limpide e terse vi sembrerà  di toccare.

Si, perchè nelle Valli dell'Antola abbiamo un cielo trasparente, e nelle notti stellate lo spettacolo che vi apparirà  sarà  un ponte verso l'infinito; non è un caso che abbiamo realizzato, in una delle zone d'Italia con minore inquinamento luminoso, un Osservatorio astronomico di avanguardia visitabile tutto l'anno.

Nelle Valli dell'Antola il giorno si alterna alla notte con sempre nuove emozioni: che cosa è¨ quel fruscio che all'alba sentite nel bosco di faggi? Un daino? un capriolo? O l'inafferrabile lupo, che è tornato, risalendo tutto l'appennino, a popolare anche le nostre montagne? Quando camminate sui nostri sentieri, ogni tanto fermatevi un momento a riposare, ed ascoltate: in primavera sentirete il canto insistente del cuculo o il picchio che con il suo becco scava i tronchi degli alberi, e quel rumore quasi drammatico che si sente spesso d'autunno che cosa è? Sono i maschi dei daini, che con i poderosi palchi combattono le loro battaglie per il dominio sul branco.

E poi, il vento fra le fronde degli alberi, ora una brezza delicata, ora un fiume in piena nel quale volano foglie e rumori provenienti da lontano. Oppure, nel silenzio di un mezzogiorno d'estate, il brontolio sordo del tuono che in lontananza preannuncia l'arrivo del temporale e la neve, che d'inverno comincia a cadere prima quasi pigramente e poi imbianca come un mantello fino a primavera le vette dei monti e vi consente di camminare con le ciaspole o praticare lo sci escursionismo, confondendo le vostre tracce con quelle degli animali selvatici.

Nelle Valli dell'Antola troverete paesi abbandonati, nei quali sembra che il tempo si sia fermato a 100 anni fa e le case sono là, ancora aperte con le loro suppellettili, quasi che gli abitanti debbano tornare da un momento all'altro, a testimonianza di una vita di fatiche che ha temprato nei secoli il carattere della nostra gente.

Ma troverete anche tanta accoglienza, negli alberghi situati nelle località  principali così come nei tanti Bed&Breakfast , agriturismi e rifugi di montagna che sono sorti un po' ovunque sul territorio, e potrete assaggiare i tanti prodotti tipici delle Valli dell'Antola, dallo sciroppo di rose, un nettare, ai dolci canestrelli, il cui profumo inonda le strade attorno ai forni, dai salumi ai formaggi, dalle famose patate 'quarantine'¯ alle squisite carni di animali che vivono quasi tutto l'anno bradi sui pascoli di montagna, al miele, dolcissimo e purissimo, ed ai funghi, che nell'autunno crescono abbondanti e profumati nei boschi di castagno e di faggio.

Per chi non vuole rinunciare a fare sport non c'è che l'imbarazzo della scelta: lungo le strade potete praticare il cicloturismo, che vi porterà  su salite impegnative e giù giù lungo discese a perdifiato, mentre i sentieri del Parco dell'Antola sono l'ideale palestra all'aperto dove praticare la MTB o il turismo a cavallo, al quale potrete dedicarvi anche ricorrendo ai centri di turismo equestre presenti sul territorio. Ma non finisce qui: c'è l'orienteering, c'è la pesca sportiva lungo torrenti emozionanti, c'è la discesa dei fiumi in piena con le canoe e, per chi vuol prendersi una visione panoramica, il parapendio o il deltaplano.

Insomma, Valli dell'Antola sono un territorio vivo e ricco di offerte di visita; accanto alle bellezze naturali puoi trovare la nostra storia, fatta non solo di antichi borghi dove rivivono tradizioni, rievocazioni e presepi, ma anche di una fitta rete museale caratterizzata da importanti castelli medievali, alcuni ristrutturati e visitabili ed altri allo stato di rudere e testimonianza di un passato feudale nel quale si sono alternati in queste valli, lungo le antiche 'vie del sale'¯ percorse dalle carovane dei muli, i domini di tutte le più importanti casate di Genova e del basso Piemonte.

Siamo custodi delle nostre tradizioni nelle Valli dell'Antola, ma ci piace condividerle con i nostri ospiti: vieni a trovarci, potrai assistere ad antichi riti religiosi, e poi, messi gli scarponi o inforcata la bicicletta, quasi per incanto trovarti sulla vetta dei monti per assistere ad un tramonto e seguire il volo dell'aquila, e poi ancora visitare musei e centri visita del Parco, ed infine, dopo una cena saporita riposare, come non ti accadeva da tempo, in una antica dimora.

Valli dell'Antola: un'esperienza ed un'emozione, non una semplice vacanza.
 

Roberto Costa

 

Consiglio Associazione Valli dell’Antola:       
·         Aldo Scorzoni (Presidente)
·         Alessio Bianchi (Vice Presidente)
·         Pier Enrico Mendace (Segretario e Tesoriere)
·         Silvana Balbi
·         Roberto Costa
·         Rossella Ansaldi
·         Viviane Crosa di Vergagni
·         Fabrizio Fazzari
·         Enzo Fongi
 
Sede Legale:
Associazione Valli dell’Antola c/o Comune di Valbrevenna
Localita' Molino Vecchio, 13
16010 Valbrevenna
enrico.mendace@valliantola.it
tel. 347/3814800
Codice fiscale: 95191540103

 

Alcuni Video...

delle Valli dell'Antola